15/04/2015

Andare in affitto o comprare un immobile? Molti italiani, soprattutto under 40, si ritrovano oggi ad affrontare questo dilemma. Se per i nostri genitori investire nel mattone sembrava la soluzione più ovvia, le attuali condizioni e prospettive del mercato possono lasciare interdetti. Vediamo allora quali sono i principali parametri, non solo economici, su cui basare la propria scelta.

 

Acquistare o affittare casa

Breve o lungo periodo?

Se vi siete stabilizzati a livello lavorativo e affettivo in una determinata città, allora comprare casa rimane la soluzione ideale. Nonostante le tasse e le prospettive non esaltanti di rivalutazione, le ultime analisi dimostrano che a livello economico il vantaggio di un acquisto rimane consistente, anche in virtù della recente discesa dei prezzi degli immobili e di una situazione odierna assolutamente conveniente riguardo ai mutui.

Stare in affitto può essere invece preferibile se in un prossimo futuro pensate di muovervi, andare all'estero, cambiare città, o se ancora non siete sicuri di quale dimensione assumerà la vostra famiglia. In questo caso acquistare e poi rivendere casa potrebbe essere rischioso per la difficoltà di trovare un acquirente e rientrare dalle spese iniziali sostenute, tra cui notaio, agenzia e arredamento su misura. Se poi si tratta di una "prima casa" occorrerà attendere 5 anni prima di vendere per non perdere le agevolazioni, a meno che non si acquisti un nuovo immobile entro 12 mesi.


Un po' di psicologia.

Sembrerà strano ma in questo trade-off il lato psicologico è di fondamentale importanza. Acquistare significa infatti investire nel futuro, lasciare ai figli un bene importante anche a livello affettivo, e soprattutto la possibilità di personalizzare l'abitazione costruendo giorno dopo giorno la casa dei propri sogni, investendo ogni singolo euro in un immobile di nostra esclusiva proprietà. Questo ovviamente ha i suoi costi, come le spese straordinarie del condominio e il peso costante del mutuo da pagare, ripagate però da una sensazione generale di stabilità.

Rimanere in affitto significa invece credere nel presente, cogliere l'attimo, sentirsi libero da condizionamenti e avere di fronte a sé una maggiore possibilità di cambiare vita, in qualsiasi momento, o almeno con un preavviso di soli 6 mesi, un tempo effimero rispetto a un mutuo che di norma dura dai 20 ai 30 anni.

È una mentalità più internazionale dove infatti abitare in affitto è una scelta molto più popolare rispetto all'Italia in cui oltre l'80% delle famiglie è proprietario di una casa.

Di fronte a una sostanziale incertezza riguardo al valore degli immobili da qui a 10 anni e sulle potenzialità di strumenti alternativi di investimento, come il mercato finanziario, è il lato psicologico a risultare spesso determinante.


Con le aste giudiziarie, meno dubbi, più opportunità.

Se dopo questa analisi siete ancora incerti tra acquistare o andare in affitto, rivolgersi a Vendite Giudiziali può essere un'ottima idea per togliersi ogni dubbio provando ad assicurarsi una abitazione a un prezzo inferiore al suo valore di mercato. In questo modo, anche se non avete una prospettiva di lungo periodo e se di natura siete portati al cambiamento, una casa comprata all'asta può essere davvero la soluzione vincente!

Iniziate qui la vostra ricerca:

Warning: file_get_contents(): SSL operation failed with code 1. OpenSSL Error messages: error:140770FC:SSL routines:SSL23_GET_SERVER_HELLO:unknown protocol in /home/httpd/venditegiudiziali/var/mvc/website/views/template_default.php on line 8 Warning: file_get_contents(): Failed to enable crypto in /home/httpd/venditegiudiziali/var/mvc/website/views/template_default.php on line 8 Warning: file_get_contents(https://servizi.dovalue.it/custom/get-overlay): failed to open stream: operation failed in /home/httpd/venditegiudiziali/var/mvc/website/views/template_default.php on line 8