25/01/2016

Visitare un immobile tramite vendite giudiziarie è un'esperienza particolare, ben diversa da una normale visita nel mercato libero. Dall'appuntamento all'incontro con il custode giudiziario, ecco tutto quello che è bene sapere.

Visita nelle aste online

Come prendere l'appuntamento

Per visitare case all'asta bisogna prendere appuntamento con il custode giudiziario nominato dal tribunale. I contatti sono presenti all'interno degli avvisi di vendita giudiziale ma, soprattutto nelle grandi città, per vedersi fissare l'incontro bisogna armarsi di un po' di pazienza. Solitamente occorre telefonare o inviare una mail lasciando il proprio nominativo e altri dati (come il numero della carta d'identità) e aspettare di essere ricontattati. A volte il preavviso è di pochi giorni e magari a ridosso dell'asta immobiliare. Se siete dipendenti, tenetevi pronti a chiedere un permesso, perché molto probabilmente l'appuntamento sarà in orari lavorativi.

 

Fatevi accompagnare da un tecnico

Normalmente nelle visite delle aste immobiliari è prevista la possibilità di avere un accompagnatore. Fate questa richiesta al custode giudiziario quando prendete l'appuntamento. L'accompagnatore può essere il vostro partner, un genitore, un amico o ancora meglio un tecnico esperto che potrà subito individuare le potenzialità dell'abitazione, così come rischi ed eventuali costi di ristrutturazione. Se i pavimenti sono rovinati e gli impianti completamente da rifare… dovrete tenere conto anche di queste spese nel vostro budget.

 

Il custode non è un venditore!

Se siete abituati a visitare case con un agente immobiliare, beh… sappiate che l'esperienza di un'asta giudiziaria è molto differente. Il custode non è venditore e per quanto sia incaricato di descrivervi l'immobile, difficilmente si metterà a elencare tutti i vantaggi dell'acquisto. Prendete il lato positivo: non siete influenzati da nessuno e potete crearvi il vostro giudizio in totale autonomia.

 

La prima visita, potrebbe essere l'ultima.

Di norma, per avere una seconda occasione di vedere l'immobile, occorre aspettare l'asta successiva, sperando che la prima sia andata deserta. Perciò, cercate di capitalizzare al massimo l'appuntamento: preparatevi all'incontro studiando bene l'immobile, osservate ogni minimo particolare, se sono presenti inquilini provate a parlare con loro per ottenere qualche informazione e, nel caso fosse permesso, scattate delle foto. Oltre all'abitazione, anche le condizioni interne del condominio sono da valutare.

Se tutto questo vi sembra troppo difficile da gestire da soli, considerate il supporto di un'agenzia specializzata in aste giudiziarie come nel servizio "Ti accompagno all'Asta". Ovviamente, vi potranno accompagnare anche durante la visita!